L’Antira-Cup

Storia
L’idea di tornei di calcio antirazzisti non é nuova. Già da parecchi anni ormai, a Montecchio (Emilia, Italia) più di 200 squadre da tutto il mondo s’incontrano per dar vita ai Mondiali Antirazzisti. Tale evento ispirò e motivò, tre anni orsono, l’organizzazione di un evento simile a Soletta.
Il torneo a Soletta e i positivi riscontri ricevuti, hanno invogliato l’organizzazione di altri tornei in giro per la Svizzera. Infatti, quest’estate verranno organizzati tornei pure a Berna e Lucerna, sempre sotto lo slogan “LOVE FOOTBALL – HATE RACISM”, guadagnando sempre più attenzione a livello regionale e nazionale e con la speranza che siano i primi di un lungo serie.

I nostri obbiettivi
Tramite l’organizzazione dei tornei di calcio antirazzisti é nostra intenzione contrastare l’onnipresenza del razzismo all’interno della nostra società in maniera creativa, poiché molto spesso in politica viene fatta leva sull’razzismo con lo scopo di contagiarne la società; molto spesso in modo latente e nascosto. Oltretutto, prede favorite del propagarsi di ideologie discriminatorie e avverse all’essere umano, sono proprio i giovani, bisognosi di punti di riferimento.
E cosa c’è di meglio di un torneo di calcio, dove divertimento e scambio tra i partecipanti stanno in primo piano, per rendere sensibili e attenti i giovani sulla tematica del razzismo?
Dal nostro punto di vista l’istigazione e la formentazione di ideali razzisti non sono solo inutili, ma celano un serio pericolo che dev’essere contrastato nel modo più deciso possibile.
L’evento non é a scopo di lucro e si autofinanzia.

Fairplay
Anche quest’anno, come quelli precedenti, abbiamo consapevolmente deciso di rinunciare alla figura dell’arbitro.
In questo modo é nostra intenzione promuovere il rispetto reciproco tra gli avversari, permettendo così che la giornata venga determinata dalla voglia di stare insieme, piuttosto che da rivalità sportive. Lo scambio di idee ed esperienze, così come il divertimento, devono avere priorità assoulta rispetto alle mere ambizioni sportive.
Per tale motivo invitiamo tutti i partecipanti ad osservare e rispettare le disposizioni e a informare possibili “esaltati” in maniera di poter passare tutti quanti una stupenda giornata. Grazie mille!

Altre informazioni
Qui é possibile scaricare diversi documenti sul tema del razzismo:

Rassismus im Stadion – (in tedesco; trad: razzismo allo stadio) – un testo estratto dall’opuscolo “Die Dinge in Bewegung bringen” pubblicato nel 2007